Lunedi, 18 Dicembre 2017 - 13:31 «Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001»

×

Errore

Cannot retrive forecast data in module "mod_sp_weather".

di Giuseppe Arrighetti.. (tratto dal Corriere di Brescia)

Bimba in fin di vita sulla statale, i Carabinieri: «Così abbiamo salvato Enna correndo a 200 all’ora»

La bambina di undici mesi, già cianotica, era in preda alle convulsioni. I carabinieri l’hanno caricata sulla gazzella correndo a 200 all’ora verso l’ospedale sotto il diluvio

Uso improprio dei dispositivi di segnalazione luminosa, sanzione da euro 41 a euro 168. Ma «sfanalare» ai carabinieri ha salvato la vita a una bambina di 11 mesi. È successo in valle Camonica..

Continua a Leggere dal sito originale

 

asd

Oltre alla Liguria, la pioggia flagella anche il Piemonte. E in particolare nel settore occidentale la protezione civile prevede intense precipitazioni, che dovrebbero attenuarsi nel pomeriggio. Sorvegliati speciali i corsi d'acqua, soprattutto a Torino, dove il Po raggiungerà i livelli massimi in serata.

SCUOLE CHIUSE ANCHE NEL CUNEESE
Dopo la Provincia di Torino, anche quella di Cuneo, guidata da Gianna Gancia, ha disposto per lunedì la chiusura di tutte le scuole di secondo grado. Intanto a Cuneo, Saluzzo, Barge e Savigliano anche gli allievi delle scuole elementari domani saranno a casa e in queste ore si attendono analoghi provvedimenti in altri paesi e cittadine del cuneese. Il Tanaro infatti, è tra i corsi d'acqua che più preoccupano, in provincia di Cuneo e ha già provocato la chiusura di alcune strade, come quella che collega Farigliano e Monchiero.

APPELLO DI COTA: STATE LONTANI DAI FIUMI
«Troppa gente va a curiosare sui ponti e lungo i fiumi, mettendosi in situazioni di serio pericolo. Rinnovo per l'ennesima volta l'invito a stare lontani da luoghi a rischio». Il governatore del Piemonte Roberto Cota ripete ancora una volta l'accorato appello nel giorno che si prospetta forse come il piu« difficile per il maltempo in Piemonte. »Mi giungono segnalazioni - dice Cota - di troppe persone che vanno a curiosare lungo i fiumi«. Cota sta facendo il punto della situazione con il capo della Protezione Civile Franco Gabrielli, giunto a Torino, nella sala operativa regionale.

ATTESA LA PIENA DEL PO

Per quanto riguarda l`asta principale del fiume Po, i fenomeni di piena in atto e gli apporti degli affluenti piemontesi previsti potrebbero portare, nelle prossime 24/36 ore, presumibilmente a partire dalla notte tra domenica 6 e lunedì 7 novembre, al formarsi di un`onda di piena che potrà raggiungere agli idrometri piemontesi di Carignano, S. Sebastiano, Crescentino, Isola S.Antonio anche livelli di elevata criticità. Queste le ultime stime dell'Aipo, elaborate ieri sera. L'agenzia interregionale per il fiume Po spiega che, in particolare, verrà seguito con molta attenzione il tratto del Po compreso tra la confluenza della Dora Riparia e la confluenza con il Tanaro e le zone di confluenza della Dora Baltea e del Sesia. Le intense precipitazioni sul Piemonte hanno comunque provocato fenomeni di piena di elevata criticità sui fiumi Bormida, Orba, Scrivia e nell`area alessandrina nella zona di confluenza tra Bormida e Tanaro. Ieri sera i livelli lungo Bormida e Orba stavano decrescendo ma viste le condizioni meteorologiche si potrebbero verificare ulteriori fenomeni di piena sui fiumi piemontesi. Il Centro Funzionale piemontese ha emesso livelli di criticità superiori a 2 per la maggior parte del territorio.

zemoloNotizie sempre più incerte per gli operai romagnoli del gruppo Fiat. A cominciare dalla produzione della nuova Maserati quattro porte, che potrebbe essere assemblata a Grugliasco invece che a Modena, con tutte le ricadute occupazioni che ne deriveranno.

Invito alla lettura

 

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31

Sport People & Gallery